FRAC, Fondo Regionale d'Arte Contemporanea, Convento Francescano, Baronissi , comune.baronissi.sa.it affitti vacanze dove dormire

Baronissi - Luce d'Angeli

Turismoincilento.it - Baronissi - Luce d'Angeli  Notizie  14/10/2008 23:44:01 - admin - Sabato 18 ottobre alle ore 18,30 nel Salone delle Conferenze del Frac-Baronissi sarà presentata la mostra Luce d'Angeli che propone una ricerca fotografica di Renzo Vassalluzzo e Giampiero Volpe.Nella Galleria dei Frati saranno esposte poco meno di cinquanta opere che documentano un lavoro di ricerca durato tre anni dal 2002 al 2005 e che ha avuto già numerosi apprezzamenti di critica e di pubblico.  È stata selezionata tra i migliori lavori di reportage al Toscana Fotofestival del 2006 (art director Franco Fontana) e presentata in occasione di varie manifestazioni culturali tra cui: al Tron Theatre di Glasgow in Scozia, nell'ambito del progetto "Convivium" 2004, ai saloni della fiera del libro Galassia Gutenberg di Napoli (2005), alla Fondazione "Centro Studi Giambattista Vico" di Vatolla (SA) con interventi di antropologi e storici e dell'allora ministro per i BBCC Francesco Rutelli (2005), alla manifestazione culturale "Angeli nel Cielo del Cilento" curata dal prof. Vincenzo Guarracino (Ceraso 2007). Nella stessa serata Massimo Bignardi (direttore del Frac), Attilio Bonadies (presidente Associazione Culturale Otia) e Nadia Baldi (edizioni Scritture segrete, Roma), presenteranno il libroUn'infanzia di cielo, fotografie di Giampiero Volpe e Renzo Vassalluzzo, con un testo di Ruggero Cappuccio, edito da Scritture Segrete."Il paziente e lungo lavoro di Volpe e Vassalluzzo riguarda un mondo in declino - scrive Ruggero Cappuccio -, in cui i villaggi del Cilento storico esprimono attraverso le congreghe, la circum-ambulazione del Monte Stella e il Volo dell'Angelo, un arcaico rituale iniziatico e apotropaico insieme. La vestizione di un bambino, il suo farsi creatura dell'aria, il suo volo tra cielo e terra lasciano fiammeggiare la straordinaria stratificazione pagano-cristiana in cui un capro espiatorio, toro, agnello, o angelo alato, assumono su di sé il compito vittorioso dell'allontanamento del male dalla comunità. E il male porta il volto del demonio o dei mori, dell'invasore morale e religioso, mentre un corredo di maschere, ali, corazze, elmi e spade, danno al rito il fascino tagliente dell'esattezza interiore".Giampiero Volpe, nato a Salerno nel 1964, medico-neurologo, vive da anni nel Cilento. Fotografo per passione, ha iniziato la sua attività a 14 anni. Nel corso degli anni




Baronissi - Luce d'Angeli - Tag:FRAC, Fondo Regionale d'Arte Contemporanea, Convento Francescano, Baronissi , comune.baronissi.sa.it affitti vacanze dove dormire