Castello Medievale Agropoli,Antonella Nigro,Mostra Agropoli,Pasquale Ciao,Alberto Tafuri affitti vacanze dove dormire

Castello di Agropoli: Pasquale Ciao in mostra, Alberto Tafuri in performance

Turismoincilento.it - Castello di Agropoli: Pasquale Ciao in mostra, Alberto Tafuri in performance Notizie  18/06/2009 23:35:50 - admin - Dal 20 al 28 giugno 2009 il Castello Medievale di Agropoli ospiterà la mostra di sculture “Dal mito alla vita” del M° Pasquale Ciao a cura di Antonella Nigro. L’inaugurazione è prevista per sabato 20 giugno alle ore 20,30. Alla presentazione seguirà “Reluminiscenze” una performance ideata, su musica dei Microlux, dall’artista Alberto Tafuri con la collaborazione delle danzatrici Alessia Verriola e Giusy Capone con costumi e maschere realizzate da Pasquale Ciao e Alberto Tafuri. La mostra di Pasquale Ciao, già ospitata presso Castel Sant’Angelo a Roma, sarà riproposta ampliata e rivista nell’allestimento e nelle sculture esposte, con particolare attenzione a quattro percorsi: il mito, la natura, l’uomo e il mare (in omaggio, proprio, alla città di Agropoli). Le sedici opere lignee, tutte di grandi dimensioni, comprendono “Ippocampo”, “Crisalide” e “Ballerini”, le famose statue aeree che sfidano le leggi di gravità, inoltre, tutte le opere saranno fruibili nelle due modalità previste dall’artista, ovvero quella con la luce naturale e quella con la luce wood. In questo modo, s’intende sottolineare la bellezza e la forza della natura manifesta nell’ulivo (legno preferito dall’artista) e la dimensione magica della vita donata dalle fluorescenze del colore applicato successivamente. Così Pasquale Ciao definisce la sua ricerca: “si tratta di aggiungere l’intervento umano, tramite il quale il legno possa assumere anche forma artistica, in armonica simbiosi con la natura e il pieno rispetto di essa”.  Alberto Tafuri, artista poliedrico, Premio Hesperia per la Fotografia 2009, dopo un approfondito studio sull’opera di Pasquale Ciao, ha concepito la performance “Reluminiscenze” un titolo che ben riassume la ricerca artistica proposta: un gioco di parole tra le "luminescenze" (uno degli strumenti di linguaggio) e le "reminiscenze" (uno degli obiettivi dell'opera) interamente agita sulla danza, che interpreterà con figure singole, doppie e triple alcune delle statue in mostra. Le sculture e i danzatori saranno immersi nell’oscurità e appariranno come stelle splendenti grazie all’effetto di smaterializzazione tipico delle luci wood che colpir




Castello di Agropoli: Pasquale Ciao in mostra, Alberto Tafuri in performance- Tag:Castello Medievale Agropoli,Antonella Nigro,Mostra Agropoli,Pasquale Ciao,Alberto Tafuri affitti vacanze dove dormire